Ultimi argomenti
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Appello all'obiezione di coscienza della scuola

Andare in basso

Noi non siamo spie! - appello all'obiezione di coscienza

Messaggio  Admin il Sab Mar 28, 2009 10:56 am

Noi non siamo spie!

Che l’intolleranza etnica e razziale in questo paese stia facendo passi
da gigante è sotto gli occhi di tutti: come hanno dimostrato recenti
casi di cronaca basta essere straniero e rimanere in carcere anche
quando sei scagionato!

Il Governo, invece di ostacolare questa pericolosa deriva, produce
norme che la favoriscono: dalle “classi ponte” alla denuncia degli
“irregolari” da parte dei medici.
Ma quest’ultima norma non riguarda solo i medici. Essa ha implicazioni
per tutti i pubblici ufficiali, compresi gli insegnanti e i dirigenti
delle scuole statali. L’abolizione della misura che impediva ai medici
di denunciare i clandestini che a loro si rivolgono e l’introduzione
del reato di soggiorno illegale unito alla norma che obbliga i pubblici
ufficiali a denunciare tutti i reati di cui vengono a conoscenza
costituiscono una miscela esplosiva sia nei confronti dei bambini
immigrati sia nei confronti di insegnanti e dirigenti scolastici.

Nello stesso momento in cui sventola l’introduzione dell’insegnamento
di Cittadinanza e Costituzione, il Ministro dell’Istruzione introduce
pratiche che violano i compiti che la stessa Costituzione assegna alla
scuola. La cosa è tanto più odiosa perché si riversa su bambine e
bambini i cui diritti sono tutelati dai principi costituzionali della
nostra Repubblica da quelli della carta costitutiva dell’ONU.
Per questo la FLC Cgil invita a sottoscrivere un appello all’obiezione
di coscienza di fronte a questa palese violazione della dignità e dei
diritti delle persone.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 109
Occupazione : insegnante
Data d'iscrizione : 04.09.08

Visualizza il profilo http://bassano3.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Appello all'obiezione di coscienza della scuola

Messaggio  Admin il Lun Mag 04, 2009 3:00 pm

Qui sotto trovate il testodella petizione, per firmarla invece cliccate il link
http://www.firmiamo.it/noieduchiamoenondenunciamo

CGIL
Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil



Appello all’obiezione di coscienza della scuola


La Costituzione della Repubblica italiana
e lo Stato affidano alla Scuola, ai suoi dirigenti e ai suoi docenti il
compito di garantire il diritto dei minori all’istruzione.

L’articolo 34 della Costituzione recita:
La scuola è aperta a tutti
L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio,
assegni alle famiglie e altre provvidenze, che devono essere attribuite
per concorso.


L’ONU con la “Convenzione sui diritti dell’infanzia” affida agli stati nazionali lo stesso compito.

L’articolo 28 della Convenzione sui diritti dell’infanzia recita:
1)
Gli Stati parti riconoscono il diritto del fanciullo all’educazione, e,
in particolare, al fine di garantire l’esercizio di tale diritto in
misura sempre maggiore e in base all’uguaglianza delle possibilità;
a) rendono l’insegnamento primario obbligatorio e gratuito per tutti;
b) incoraggiano l’organizzazione di varie forme di insegnamento;
secondario sia generale che professionale, che saranno aperte a ogni
fanciullo, e adottano misure adeguate come la gratuità
dell’insegnamento e l’offerta di una sovvenzione finanziaria in caso di
necessità;
c) garantiscono a tutti l’accesso all’insegnamento superiore con ogni mezzo appropriato, in funzione delle capacità di ognuno;
d) fanno in modo che l’informazione e l’orientamento scolastico e professionale siano aperte e accessibili a ogni fanciullo;
e) adotta misure per promuovere la regolarità della frequenza scolastica e la diminuzione del tasso di abbandono della scuola.


L’articolo 29 alla lettera d) sottolinea:
preparare
il fanciullo ad assumere le responsabilità della vita in una società
libera, in uno spirito di comprensione, di pace, di tolleranza, di
uguaglianza tra i sessi e di amicizia tra tutti i popoli e gruppi
etnici, nazionali e religiosi e delle persone di origine autoctona.


La Costituzione italiana e la “Convenzione sui diritti dell’infanzia”, a
quaranta anni di distanza, usano lo stesso linguaggio e sono sostenute
dalla stessa etica, rispetto ai diritti dei minori e ai doveri dello
stato.


Oggi, al contrario, nel nostro Paese il governo Berlusconi si appresta
a esigere che docenti e dirigenti scolastici ignorino il Dettato
costituzionale e I diritti sull’infanzia!
Infatti il Disegno di legge sulla sicurezza, approvato in questi giorni
al Senato e in discussione alla Camera dei deputati, istituendo il reato di soggiorno illegale
per i migranti irregolari, implica che tutti i pubblici ufficiali, e
perciò, in quanto tali, anche i docenti e i dirigenti scolastici, se a
conoscenza del reato, sono tenuti a denunciarlo.

La CGIL e la FLC Cgil chiedono a tutti i docenti e dirigenti scolastici
e alle loro associazioni professionali di non subire questa iniqua
imposizione, che li costringerebbero a tradire la Costituzione italiana
e il proprio ruolo di garanti dei diritti dei minori che vivono nel
nostro paese, di qualsiasi colore, popolo o religione essi siano.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 109
Occupazione : insegnante
Data d'iscrizione : 04.09.08

Visualizza il profilo http://bassano3.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Non avere paura

Messaggio  Admin il Lun Mag 04, 2009 3:12 pm

un'altra campagna a contro il razzismo, l'indifferenza e la paura dell'altro è stata promossa da una serie di associazioni (l'elenco lo trovate sotto).

Per visitare il sito della campagna, dove si possono trovare materiali e anche il loro appello, cliccate il link

http://www.nonaverpaura.org/





AcliAlto Commissariato delle Nazioni Unite per i RifugiatiAmnesty InternationalAntigoneArciAsgiCantieri SocialiCaritas ItalianaCentro AstalliCgilCirCislCncaComunità di Sant'EgidioCsvnetEmmaus ItaliaFederazione Chiese Evangeliche in ItaliaFederazione Rom e SintiFioPsdGruppo AbeleLiberaRete G2 Seconde GenerazioniSave the ChildrenSei - UglTavola della PaceTerra del FuocoUi




Admin
Admin

Numero di messaggi : 109
Occupazione : insegnante
Data d'iscrizione : 04.09.08

Visualizza il profilo http://bassano3.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Appello all'obiezione di coscienza della scuola

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum