Ultimi argomenti
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata


una maestra in pensione

Andare in basso

una maestra in pensione

Messaggio  direttore didattico il Mer Ott 22, 2008 6:03 pm

Lettera aperta al Ministro della Pubblica Istruzione




Onorevole Ministro Gelmini,

sono una neo-pensionata di scuola elementare, non più nella situazione di “vivere” i cambiamenti, ma ancora troppo coinvolta emotivamente per sentirmene lontana.

Tale condizione, mi sembra evidente, garantisce la mia assoluta imparzialità nel considerare gli ultimi eventi nel mondo della Scuola: non ho nulla da perdere e nulla da guadagnare, perciò non posso che essere sincera e obiettiva.

Sento di doverLe comunicare il mio pensiero, perché la mia coscienza non mi permette il silenzio. Non mi illudo di sortire qualche effetto, ma voglio esserci anch’io in questo frangente, insieme ai miei colleghi di ieri, ai quali esprimo la mia più profonda solidarietà.

Onorevole Ministro, non Le parlerò del disagio che si prova, come categoria, nel sentirsi oggetto che subisce, invece che soggetto attivo, di qualsivoglia cambiamento: Lei è convinta di agire per il nostro bene (meritocrazia, stipendi più alti…).

Non Le parlerò dell’ennesimo “colpo di spugna” che la Scuola riceve da un nuovo Ministro: ormai siamo abituati a vivere gli sconvolgimenti che accompagnano i cambi di potere.

Non Le parlerò del metodo non proprio democratico da Lei usato per imporre una riforma eludendo il confronto civile: la forza (in questo caso numerica) ha dominato sulla ragione, la prepotenza l’ha avuta vinta sul dialogo.

Non Le parlerò dell’inopportunità di ridurre il tempo-scuola per i bambini di oggi, già così provati dallo sgretolarsi della famiglia e dei suoi valori: probabilmente, Lei pensa che il maestro unico supplirà egregiamente (miracolo o bacchetta magica?).

Non Le parlerò dell’equivoco fuorviante contenuto nel messaggio “perché pagare 3 docenti se ne basta 1 per classe?”: sono 3 per modulo (= 2 classi), perciò l’esubero sarebbe di ½ docente per classe… Ma detto così fa meno effetto sull’opinione pubblica!

No, non Le parlerò di tutto questo: lo hanno già fatto in tanti, ben più autorevoli, e Lei non si è lasciata scalfire…

Le parlerò, invece, di quanto di meglio 40 anni vissuti nella scuola come maestra mi hanno insegnato.

Le parlerò, onorevole Ministro, della ricchezza umana e professionale del confronto fra noi colleghi del modulo, del nostro imparare ad essere gruppo per affrontare le sfide del fare scuola.

Le parlerò della vittoria sulla solitudine professionale, che è sempre mortificante, specie quando si assapora un fallimento educativo.

Le parlerò della conquista dello strumento “dialogo” durante le ore di programmazione che Lei vuole abolire, uno strumento prezioso che diventa costume di vita contro l’arroganza e la presunzione dilaganti.

Le parlerò della ragazzina cinese, completamente digiuna di italiano, che imparò la lingua in tempi brevi grazie alla riorganizzazione mirata delle ore di contemporaneità.

Le parlerò dei bambini diversamente abili, il cui progetto educativo era condiviso e sviluppato per 30 ore a settimana, per tutte le 33 settimane di un anno scolastico: collaborazione e rinforzo di competenze fra adulti, alternanza di figure corresponsabili per una vera integrazione. Come e quando potranno ora concordare gli interventi il maestro unico e l’insegnante di sostegno?

Le parlerò dei tanti bambini culturalmente svantaggiati che hanno goduto delle attenzioni dovute grazie alla nostra pluralità. Difficile la “discriminazione positiva” (dare di più a chi ha di meno) se si è da soli…

Mi fermo, onorevole Ministro. Aggiungo solo un’ultima riflessione sul concetto di trasparenza e onestà intellettuale: per favore, non facciamo passare per pedagogicamente opportuno e scientificamente provato ciò che di pedagogico e scientifico non ha nulla!

Chiamiamo le cose col loro nome: RIFORMA = RISPARMIO.

Saremo più credibili.

Distintamente

Ebe Anastasio – maestra in pensione



San Severo (FG), 13 ottobre 2008
avatar
direttore didattico

Numero di messaggi : 76
Data d'iscrizione : 20.09.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum